Reikimilano

Informazione e formazione su Reiki, Yoga, Scienze dello Spirito

Amethyst Dharma Center

Milano (Italy)

REIKI

CORSI

TRATTAMENTI

LETTURE

Ipnosi regressiva a Milano

Ipnosi regressiva

Ipnosi regressiva a Milano Terapia con ipnosi regressiva Milano

Questo percorso, come pressoché tutti gli altri, appare relativamente recente benché, in realtà, sia vecchio quanto l'uomo.

Nell'antichità, anche grazie a stili e ritmi di vita molto differenti da quelli odierni, era più facile, per ogni persona, avere, visualizzare e rivivere ricordi in modo spontaneo.  Ipnosi regressiva Milano    Regressione ipnotica Milano

L'ipnosi regressiva è una tecnica che permette - tramite la guida di un ipnotista - di rilassarsi in profondità per raggiungere uno stato di trance, e qui, di far riemergere dal proprio interno contenuti riguardanti il passato (andare nel passato, risalire al passato, è - del resto - il significato di "regressione").

Nel passato (quantomeno, in ciò che intendiamo come tale) si trovano molte cose che la mente conscia ha dimenticato. Contenuti relativi ad anni passati, al tempo dell'adolescenza e dell'infanzia. Ipnosi regressiva Milano

Ma - com'è ben noto - nelle sedute di ipnosi regressiva, si cercano e spesso si riesumano anche altri contenuti, che non sembrano avere alcuna attinenza con l'esistenza del soggetto in questione. Tali contenuti vengono normalmente interpretati come memorie di esistenze precedenti (d'obbligo, in questo caso, aderire alla teoria della reincarnazione).  Ipnosi regressiva Milano

Sono noti i racconti dei casi in cui singole persone (talvolta bambini) hanno riconosciuto con lucidità luoghi e persone che avrebbero incontrato in altra vita, arrivando a svelare segreti o a ritrovare oggetti effettivamente presenti. Ipnosi regressiva Milano

L'efficacia

Correttezza e trasparenza impongono di chiarire che non sempre le regressioni in ipnosi funzionano. Ciò, per una pluralità di fattori. Milano lombardia

Il primo ostacolo è dato dall'assetto interiore della persona che desidera sottoporsi al percorso. Milano Lombardia

Sempre più soggetti, infatti, presentano delle resistenze di carattere inconscio. In parte, tali resistenze sono dovute alla paura della rievocazione (e del dolore annesso che necessariamente, almeno per un primo tempo, andrà a riemergere e che potrebbe richiedere un supporto terapeutico adeguato al fine di essere lasciato andare); in altra parte, le resistenze inconsce verso l'abbandono allo stato di trance sono dovute a modelli di rapporto installati nel soggetto, che lo portano ad attuare un continuo confronto, su un piano paritario, con il terapeuta. Milano

La tematica è ben conosciuta dagli addetti ai lavori.
Ipnosi regressiva a Milano ipnosi regressiva sedute di ipnosi regressiva

Negli ultimi anni - complici un aumento dell'istruzione media, la possibilità di conoscere il mondo viaggiando, e schemi mentali diffusi attraverso i mass media che portano ad un esasperato individualismo - è aumentata l'autostima.

Ipnosi regressiva a Milano ipnosi regressiva sedute di ipnosi regressiva

Contemporaneamente, si sono moltiplicate le occasioni per riuscire a prendersi gioco del prossimo. La rete web, in modo diretto o indiretto, ha fatto sì che molte persone venissero truffate e, conseguentemente, perdessero fiducia nelle persone appena conosciute. Molto spesso, ormai, due interlocutori si scrutano più come due giocatori di una partita a scacchi che come due potenziali amici.

Si è, pertanto, avuto un cambiamento che ha riguardato ognuno: si è, da un lato, più diffidenti; dall'altro lato, si affronta la vita quasi ruggendo, con la presunzione di avere la capacità di far tutto da sé, dal momento che si possiedono tutti i doni e tutte le potenzialità che un altro può avere.

Come sempre, l'essere umano non riesce a trovare un giusto equilibrio e finisce sempre per creare ideologie che estremizzano qualcosa, creando nuovi assetti, nuovi modi di vivere, e nuove mentalità fuorvianti. Milano  Ipnosi regressiva Milano

ipnosi regressiva a Milano sedute ipnosi regressiva regressione ipnotica ipnosi regressiva milano

Con riferimento all'ipnosi (ed in particolare, all'ipnosi regressiva) la conseguenza è che molte persone, pur avendo in qualche modo deciso di affrontare questo percorso e di presentarsi alla seduta, guardano il terapeuta che sta di fronte ad esse come un "pari", come un secondo "sé" che viene riflesso nello specchio. Talvolta, come uno di quei passanti con cui si sono spesso fermati a parlare per la strada (o da cui sono stati fermati) e con cui hanno intrattenuto esperienze in cui si sono dovuti rimproverare di aver dato troppa fiducia per essersi visti imbrogliati. Ipnosi regressiva Milano

In aggiunta a ciò - ed anche qualora quanto sopra non avvenga - l'identità del soggetto si afferma e si ribadisce di avere la stessa "levatura" del terapeuta che gli sta di fronte. Tanto, ormai, queste tecniche si imparano. Tanto, ben che vada, è uno psicologo, ovvero un soggetto laureato come lo sono tanti altri amici o come lo stesso soggetto può essere; in ogni caso, un essere umano imperfetto come tutti e con chissà quali problemi e cadute.

Insomma, in mille modi, la mente (conscia e soprattutto inconscia) tenta di sabotare la seduta attraverso una resistenza verso il terapeuta. Resistenza che può variare a seconda dei soggetti che compongono la coppia terapeuta-paziente.

Talvolta le resistenze create sono talmente forti da rendere inutile la ripetizione di ogni tentativo. Altre volte, pur presenti, permettono comunque di lavorare oppure tendono a dissolversi nel tempo.

Sedute di ipnosi regressiva a Milano con Alessandro Segalini         MILANO IPNOSI REGRESSIVA

I benefici

Rievocare le memorie di ciò che è stato e che non si ricorda più (sia di questa o di altra esistenza) è sempre utile, in quanto ci ri-diamo la possibilità di utilizzare tutte le nostre risorse (la mente conscia, la nostra attuale consapevolezza) per lavorare su qualcosa che, pur dimenticato, è sempre presente in noi e condiziona subdolamente il nostro carattere, il nostro sentire, le nostre scelte. Significa trovare il bandolo della matassa (o il bandolo di una delle matasse che abbiamo con noi) e quindi andare verso la soluzione del conflitto, del peso, del senso di colpa o della paura che subdolamente ci controlla.

Sarà molto importante, una volta rievocate determinate memorie, che la persona che conduce l'ipnosi abbia le adeguate competenze per aiutare, in modo personalizzato, la persona ad accettare quanto scoperto e quindi ad affrontarlo ed integrarlo.

Il dolore cronico che si prova in una certa parte del corpo (sovente associato ad una contrattura muscolare) di cui non si trova una causa, come ad esempio una contrattura nella zona dello stomaco o un persistente nodo alla gola, riflettono una memoria del corpo che ha somatizzato un evento traumatico non rielaborato. Sovente si tratta di qualcosa avvenuto in questa esistenza, ma non è da escludersi che - attraverso il DNA, il cui 80% la scienza non è in grado di decodificare - nel corpo siano portati codici ed informazioni relativi ad esistenze passate oppure a conflitti generazionali che hanno coinvolto i propri antenati.

Utilizzo questo sistema soprattutto per le nuove generazioni di adolescenti e giovani. Un banbino-adulto indaco, un cristallo, un arcobaleno o un diamante potrebbe attraversare un momento particolarmente difficile, con difficoltà di adattamento, e un grande beneficio potrebbe derivargli dall'effettuazione di una o più sedute di ipnosi regressiva (in cui gli siano mostrati episodi che hanno dato origine o rafforzato gli impedimenti che in sé avverte), ma ancor più dall'ipnosi volta a risalire ai Piani Alti dai quali la sua anima proviene (ipnosi intra-vite), in modo da consentirgli di "recuperare" il senso della propria esistenza e una eventuale sua "missione" qui.

Per tutti, in ogni caso, risulta possibile risolvere problemi e situazioni operando dai livelli sottili. Accedendo ai piani in cui le persone coinvolte in una situazione sono unicamente Anime, è possibile realizzare molte cose. Che anche il cosiddetto "carnefice" o l'acerrimo rivale/nemico sono anime appartenenti allo stesso gruppo, che in quel livello appaiono presenti e caratterizzate da una neutralità assoluta rispetto ai fatti che vanno a svolgersi in Terra. E da lì, cercando comunicazione tra le Anime, o ancora eseguendo lavori avanzati, è possibile generare un movimento che porti o aiuti il ripristino dell'armonia anche tra le persone così come esistono in terra, con propria personalità, convinzioni, ricordi dolorosi.

Come in una costellazione familiare (che può essere eseguita anche individualmente), anche un lavoro di questo genere potrebbe quindi portare pace ed armonia in relazioni dolorose, senza necessità di coinvolgere altre persone che mai accetterebbero di sottoporsi a una psicoterapia o ad una ipnoterapia di gruppo.
Se cambi il Dentro (anche in un lavoro individuale su te stesso quale un'ipnosi regressiva), cambia anche il Fuori. Perché l'esterno altro non è che una proiezione di tutto ciò (pensieri in primis) che ogni persona si porta e si genera dentro.
Ipnosi regressiva Milano

 

Reincarnazione?

Come è noto, nuove letture sono emerse con riferimento alla pluralità di esistenze. Partendo da prospettive che tolgono qualsiasi valore al tempo, si parla di simulaneità e di sincronicità: le varie esistenze di cui una persona può portare le tracce, si svolgerebbero tutte contemporaneamente.

Trattasi di un'ipotesi affascinante e che trova un proprio senso qualora la si contempli in stati più elevati di quello ordinario, come ad esempio in meditazione profonda.

A questo punto, però, altre ipotesi si affacciano e non sono del tutto escludibili.

La mia, può essere riassunta con una domanda.

Siamo proprio sicuri che ciò che la persona rievoca in una seduta di ipnosi regressiva, sia qualcosa che (come vita passata o vita sincronica) le appartiene come "sua esistenza", e che invece non si tratti di memorie dell'umanità, registrate nell'archivio della mente collettiva umana, con cui la persona ipnotizzata - che non le ha vissute in prima persona - viene a contatto?

Nulla può escluderlo.   Ipnosi regressiva Milano

Ipnosi regressiva Milano ipnosi regressiva milano

In tanti anni di pratica come maestro di Reiki e meditazione, poi di Yoga ed infine anche di Tantra, ho ricevuto molti sensitivi e molte persone con spiccati doni telepatici e di empatia, spesso in grado di indovinare ogni cosa su persone vicine e lontane, anche mai conosciute.

Frequentemente, tali persone, in modo del tutto accidentale, hanno avuto dei "flash" visivi di esperienze passate di un loro interlocutore. Talvolta l'esperienza era così vivida che gli stessi "veggenti" si chiedevano se si trattasse di una memoria relativa alle loro personali esistenze precedenti oppure di qualcosa riguardante il loro interlocutore. Riuscivano a viverle addirittura con partecipazione emozionale, come se le stessero vivendo realmente in prima persona.  Ipnosi regressiva Milano

Ebbene, assodato che è possibile (specialmente per alcuni individui) connettersi con memorie esperienziali altrui, e ricordato che nel piano mentale collettivo vagano innumerevoli pensieri forma, come si può escludere che durante una seduta di ipnosi regressiva la persona ipnotizzata non si trasformi in una radio che - per varie ragioni su cui si può studiare - si mette a trasmettere un contenuto non suo, ma comunque attinente al suo problema?

La persona ipnotizzata potrebbe anche visualizzare e riferire dettagli ancora oggi verificabili; potrebbe riportare nomi e cognomi, potrebbe rivelare luoghi in cui determinati oggetti si trovino tuttora nascosti. Ma tutto questo non riuscirebbe a dare una prova certa che ad aver vissuto quelle esperienze sia l'anima della persona che oggi è sotto ipnosi.   Ipnosi regressiva Milano

Ben potrebbe, infatti, tale persona, aver canalizzato tutto, un'intera memoria altrui piena di dettagli.

E da qui, il discorso diventa ancora più interessante, perché - se iniziamo ad abbracciare un punto di vista in cui il tempo non esiste, anche lo spazio contemporaneamente va a rivelarsi una "illusione". Ma a questo punto, nel rievocare qualcosa che è adesso, e che è qui - in altre parole, è qui ed ora - dobbiamo chiederci: ha ancora importanza che quella memoria sia mia o sia di qualcun altro? Ha ancora senso parlare di identità separate?

E qui il linguaggio deve arrestarsi di fronte a realizzazioni che lo trascendono, aprendo ad un senso di unità, di unico essere che tutto avvolge e che tutti siamo. Ipnosi regressiva Milano

Ove così fosse, comunque, nulla cambierebbe a scopo terapeutico.  Ipnosi regressiva Milano

Varrà questo esempio. Una persona ha la fobia di uscire di casa. Una psicoterapia tradizionale non è stata di aiuto. Si passa all'ipnosi.

Nulla di significativo emerge dal passato dell'attuale vita del soggetto. Andando a scavare, emerge un'esistenza in cui è avvenuto uno stupro alla periferia di un villaggio, mentre la vittima camminava sola. Ipnosi regressiva Milano

Ben può essere che ciò che è stato visto e ricordato, sia una memoria vissuta da una persona che non ha nulla a che fare (nel presente o nel passato) con il soggetto ipnotizzato. Ma quand'anche così fosse, ciò che conta è che l'esperienza rievocata è pertinente con il problema che affligge attualmente il soggetto.

La convinzione, nel soggetto, che la memoria rievocata appartenga al proprio passato (e quindi sia la causa o la concausa del disagio attuale) apre la porta alla possibilità di affrontare un percorso di guarigione che avrà come fulcro proprio quelle rievocazioni.

Esattamente come per la questione del rapporto paziente-terapeuta, occorre una grande determinazione ed una grande fiducia.

 

Ipnosi tra le vite (o intravite) e progressione ipnotica (sul futuro)

Trattasi di uno sviluppo dell'ipnosi regressiva ideato e messo in pratica ormai da decenni, benché in Italia la tecnica appaia recente ed appannaggio di pochi soggetti ideatori.
Di cosa stiamo parlando?

E' presto detto.
La tecnica dell'ipnosi applicata al tempo, funziona tanto con la regressione che con la progressione.
In altre parole, il soggetto ipnotizzato diventa coscienza osservatrice e testimone, in grado di viaggiare lungo la linea del tempo. Tralasciando per ora l'esperienza nel futuro, possiamo dire che scorrendo all'indietro le pagine del tempo, si può risalire alle esperienze appena vissute, così come all'infanzia e finanche ad altre epoche (in cui emergono memorie che lasciano ipotizzare l'esperienza in vite passate).
Ma la reincarnazione (che qui diamo come postulato, e che apparterrebbe alla storia dell'individuo) non registra soltanto gli accadimenti di esistenze avvenute in terra.
Esistono altri pianeti e dimensioni in cui un'anima può decidere di fare esperienze e che saranno registrate come "vite passate". E allo stesso modo, non dobbiamo scordare che tra una vita e l'altra, vi è la cesura costituita dalla morte del corpo fisico, e vi sarà, naturalmente, tutto ciò che alla morte fisica consegue: il viaggio dell'anima nei vari strati dell'essere (il cosiddetto aldilà), prima di calarsi in una successiva incarnazione.
Vi è chi risale i livelli, sciogliendo progressivamente tutti i gusci (il corpo eterico anzitutto, quindi il corpo astrale, ed altri più sottili, a seconda del modello di classificazione cui si aderisce), tornando al "Centro" del piano spirituale e da lì pianificando un nuovo ritorno; ma vi è anche chi, incarnatosi con una missione, non perde tempo e, terminata una vita, si cala con i suoi corpi sottili in un altro grembo per rinascere immediatamente.
E' impossibile tracciare modelli univoci stante l'unicità di ogni singola persona e di ogni singola anima ivi inclusa. Proprio in questo, una seria e approfondita seduta di ipnosi può schiudere al soggetto gli orizzonti della propria storia e portarlo a comprendere il senso dell'attuale esistenza e della direzione della propria anima nella prospettiva delle esistenze future.

E proprio sul futuro l'ipnosi può aprire finestre. Con l'utilizzo della stessa tecnica di base, è possibile infatti schiudere orizzonti su ciò che potrà essere, quantomeno in via probabilistica sulla base del presente, delle attitudini del soggetto, del percorso compiuto, dell'intento profondo che l'ha mosso ad incarnarsi. Ciò potrà essere fatto per sondare il futuro della vita presente così come di altre esistenze che potranno esservi, sulla terra o in altri mondi e/o dimensioni. Ipnosi regressiva Milano
La ricerca è indubbiamente affascinante, ma dobbiamo ricordare che - chiunque vi sia a svolgere la seduta, in ipotesi anche il più famoso (e costoso) ipnotista al mondo (il che non è assolutamente sinonimo né garanzia di una maggior competenza) - non vi è ad oggi alcuna prova né delle esistenze passate, né a maggior ragione di quelle future. A chi obietti che le previsioni sul futuro di questa stessa esistenza saranno confermate dal tempo, è doveroso rispondere che una previsione infausta potrebbe ingererare paure e timori in grado di mettere in moto energie atte a far succedere quello che si teme.
Tutto questo soltanto per ribadire l'assenza di qualsiasi prova decisiva che corrobori gli esiti delle sedute di ipnosi regressiva classica, regressiva intra-vite, o progressiva. La cautela, la moderazione e l'assenza di fanatismi sono requisiti necessari a chi vi si accosti.

 

Chi può esercitare l'ipnosi? Occorre una certificazione?

 

Non sono un medico, se tale figura è ciò che cerchi. Nemmeno ho ritenuto di munirmi di quelle certificazioni - oggi in voga - rilasciate da associazioni sparse sul territorio le quali, spesso imbrogliando, vendono corsi di formazione ed ingenerano nel pubblico l'idea che le loro certificazioni siano requisiti necessari per l'esercizio di un'attività olistica.

L'ipnosi terapeutica rientra nell'arte medica e in quanto tale può essere esercitata soltanto da medici (psichiatri), tanto che da molte parti si sostiene che sia interdetta anche agli psicoterapeuti che abbiano frequentato la scuola di specializzazione post-lauream in psicoterapia. Una tale attività, pertanto, non potrebbe essere esercitata da altri soggetti senza le suindicate qualifiche, neppure ove in possesso della certificazione dell'Associazione più autorevole.
Sotto la soglia terapeutica e dell'ipnosi in senso stretto, vi è tutta una serie di tecniche volte al rilassamento e alla meditazione; tecniche che favoriscono la capacità di introspezione ed il dialogo con il proprio inconscio. Tra queste vi è, appunto, il rilassamento volto alla rilettura del proprio passato, e il rilassamento per la conoscenza delle vite passate. Tali attività rientrano nelle professioni non regolamentate di cui alla legge 4/2013 e in quanto tali, possono essere insegnate e praticate liberamente.
ipnosi regressiva milano

Per quanto mi riguarda, ho dedicato anni allo studio dell'animo umano, alle tecniche di rilassamento, di induzione ipnotica ed a innumerevoli tecniche psico-emotive. Per oltre dieci anni ho guidato persone di ogni età in un viaggio attraverso i recessi più profondi dell'io e a visualizzare memorie di altri tempi, altri mondi, altri universi.

La mia garanzia è la mia esperienza e l'insieme delle referenze di coloro che, a me affidandosi, possono confermare i benefici ottenuti attraverso le mie sedute. Ipnosi regressiva Milano ipnosi regressiva milano ipnosi regressiva milano

 

In questo video, viene mostrato un test in cui ho indotto una trance ipnotica e quindi un'amnesia.
Il procedimento è l'opposto di quello relativo all'ipnosi regressiva: in questo caso, un ricordo presente nella mente cosciente, viene cancellato e relegato nella mente inconscia. L'esperimento consisteva nel far dimenticare alla persona l'origine di un soprammobile (il giardino zen) che le era stato donato da un ex partner.
Una volta realizzata l'amnesia ed effettuate le opportune verifiche con soggetto sveglio, ho nuovamente indotto la trance per ripescare il ricordo dall'inconscio e ripristinarlo nella mente cosciente. Da notare che nell'ultimo resoconto, il soggetto sveglio è in grado di riferire addirittura più dettagli di quanti non ne avesse dati nel primo colloquio precedente la sperimentazione.


 

 

 

IL CORSO

Periodicamente, organizzo corsi della durata di due fine settimana (4 giorni, con un'attività totale di 32 ore).

In tali corsi, viene appresa l'ipnosi con particolare attenzione all'aspetto spirituale ed all'effettuazione di un lavoro profondo interno alla persona, volto a rintracciare memorie di dolore (spesso somatizzate nel corpo), a risalire al ricordo del fatto che vi ha dato origine (anche attraverso la regressione a vite passate o ad esperienze intra-vite), e ad apprendere come trasmutarne le energie sciogliendo i blocchi, anche con il mio metodo Amehtyst Tantra Yoga.

Saranno insegnate le tecniche necessarie e consentire di sperimentarle, facendo esercitare i partecipanti.

 

Luogo: MILANO (Lombardia, Italia)

Costi: variabili per corsi collettivi, in due o individuali. Scrivere per maggiori informazioni

 

LE SEDUTE

Luogo: MILANO (Lombardia, Italia)

Costi: la prima seduta è gratuita e comprende un colloquio conoscitivo ed una serie di test.
Ogni altra seduta ha un costo di € 30,00 orari (ciò significa che, durando ogni seduta mediamente due ore, il relativo costo è di circa 60 euro).

Milano

e-mail: reikimilano@alice.it

Milano

Ipnosi regressiva Milano regressiva seduta con Alessandro Segalini   Ipnosi regressiva Milano

Potrebbero interessarti anche questi miei articoli:

La regressione ipnotica può essere un'interessante esperienza da provare una volta nella vita, ma potrebbe essere molto di più e costituire parte di un percorso di regressioni ipnotiche, di ipnoterapia o di consapevolezza, volto a favorire la crescita interiore della persona, l'autoanalisi, il rilascio emozionale, la rielaborazione di schemi mentali e credenze limitanti dalla mente conscia ed inconscia.
milano lombardia ipnosi regressiva Milano
Affinché un percorso possa essere intrapreso in modo serio (dopo colloquio preliminare), occorre che si stabilisca un contratto terapeutico , consistente in un accordo in base al quale:

 

- il cliente ripone la massima fiducia nella competenza, nella preparazione, nell'esperienza e nell'iniziativa dell'operatore, impegnandosi a seguirne le direttive e gli orientamenti (ad esempio, sui temi su cui lavorare, sulle esperienze anche traumatiche da rievocare in ipnosi o su cui operare un rilascio emozionale) nonché a retribuirlo quanto concordato;

- da parte sua, l'operatore-ipnologo-terapeuta si obbliga ad assistere e seguire il cliente al meglio delle proprie capacità e possibilità, evitando nel modo più assoluto di porre il lucro quale movente delle proprie decisioni, bensì perseguendo in ogni momento il fine del massimo beneficio (guarigione psico-emozionale) del proprio assistito, tenendo conto del problema dichiarato dallo stesso, ed informandolo previamente (così come in corso di terapia) dell'andamento delle sedute e di come possa prospettarsi il prosieguo del lavoro.
E' altresì importante che l'operatore osservi un dovere molto importante: quello di non accondiscendere mai a ricatti da parte del cliente, quali la pretesa di modificare la terapia sotto minaccia di interromperla. Laddove il cliente in tal modo si ponga, sarà dovere dell'operatore interrompere il percorso.
milano

 

Quanto sopra deve essere osservato sempre, anche nel caso in cui tra le parti vengano ad intercorrere frequentazioni o rapporti di altro genere (ad esempio, per ragioni lavorative, comune appartenenza ad enti collettivi, ecc.). Gli ambiti dovranno sempre restare distinti. Milano
Ipnosi regressiva a Milano ipnosi regressiva sedute di ipnosi regressiva
Ogni violazione del suddetto patto può unicamente portare all'interruzione del percorso. Interruzione che deve sempre ritenersi possibile sia per l'operatore che per l'assistito. Nessuno è vincolato ad alcunché, né, ovviamente, si può obbligare una persona a fare ciò che non voglia o non si senta di fare.
Ipnosi regressiva a Milano ipnosi regressiva sedute di ipnosi regressiva
Non è, e non può essere il cliente ad imporre all'operatore la terapia
, rifiutandosi di seguire le indicazioni prescritte ed al contempo pretendendo che si seguano le proprie. Tale atteggiamento rivelerebbe una mancanza di fiducia nell'operatore o una presunzione di autosufficienza; elementi che, entrambi, minerebbero alla base ogni tentativo di percorso concordato.

 Milano lombardia Milano
Milano

Sono stati comunque molti i casi in cui le esperienze vissute in regressione (unite, talvolta, a procedure di rilascio emozionale o di lavoro sui programmi mentali) hanno sortito ottimi risultati. Laddove vi sia fiducia, il lavoro è già a metà dell'opera verso la riuscita completa. Milano
Milano

Se desideri, in libertà, conoscermi al fine di valutare di intraprendere una terapia in cui prenderti cura di te stesso/a sotto ogni profilo (emozionale, mentale ed anche spirituale) , questi sono i miei contatti:

Milano

Alessandro Segalini

Esperto in terapie psicospirituali ed emozionali

Operatore, counselor ed insegnante di discipline olistiche ai sensi della l. 14.01.2013 n. 4

Milano

E-mail: reikimilano@alice.it

Ipnosi regressiva Milano   Regressione ipnotica Milano  Ipnosi regressiva

Dott. Alessandro Segalini
(Shiayvam Atothas)

Grand Master Reiki  (18° liv.)

Esperto in psicologia ed in tecniche di purificazione emozionale e mentale

Fondatore del metodo Amethyst Yoga

 

Registrato come Master Karuna Reiki ® presso International Center for Reiki Training (USA)  -  n. ITM-09-179

Insegnante associato alla  Komyo Reiki Kai Italia

 

 

Inserito nell'elenco mondiale della pagina Teachers (presence in the world) della World Yoga and Ayurveda community - http://www.worldyogayurveda.net

 

Insegnante affiliato alla European Yoga Federation

www.europeanyogafederation.net

Facebook:

Amethyst Yoga Page - Clicca qui

Alessandro Segalini - Clicca qui

_________________

Youtube:

Amethyst Yoga Channel

_________________

E-mail: reikimilano@alice.it

MASSAGGIO REIKI  -  TRATTAMENTO REIKI

MILANO

Cos'è Reiki
Cosa è, che cos'è

Alessandro Segalini life coach in Milano  -  Emotional Trainer in Milano

La seduta di coaching, counseling ed emotional training

Home Cos'è Reiki Storia del Reiki Trattamenti Corsi Reiki Ayurveda Reiki Corsi a distanza Amethyst Yoga Meditazione Tutti i corsi Letture consigliate Articoli Pratica Reiki FAQ - Domande L'insegnante Privacy Contatti

 
 

Cos'è il Reiki - Cosa è Cos'è

Cos'è  Cosa è